La Primula Palinuri - il fiore simbolo del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano
Il logo del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano
Le ciaramelle

Il territorio del Parco Nazionale del CilentoLe aree protette del Parco Nazionale del CilentoI musei del Parco Nazionale del CilentoSiti Archeologici del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di DianoItinerari del Parco nazionale del CilentoFlora del Parco Nazionale del CilentoFauna del Parco Nazionale del CilentoFigli e ospiti illustri del CilentoStoria del Parco Nazionale del CilentoMiti e leggende del Parco nazionale del CilentoProdotti tipici del CilentoRicette del CilentoTradizioni del Parco Nazionale del Cilento

Museo Vichiano a Vatolla

palazzo de vargasLa storia

Istituito nel 1990 per opera della Fondazione Centro Studi G.B. Vico, il Museo è allestito nel trecentesco Palazzo de Vargas, antico castello posto a controllo del territorio, dalla tradizionale tipologia cilentana a corti terrazzate. In questa storica dimora visse tra il 1686 al 1695 l’insigne filosofo napoletano G.B. Vico che qui elaborò la sua Scienza Nuova.

Il palazzo è oggi un bene culturale protetto dall’Unesco. La sua ristrutturazione è del 1994, grazie anche all’appello di Elena Croce e dell’avv. Gerardo Marotta, presidente dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, per la salvaguardia del patrimonio culturale, e non solo edilizio, rappresentato dal Palazzo de Vargas. L’appello fu accolto dall’avvocato Vincenzo Pepe, presidente della fondazione G.B. Vico, che con il sostegno di Alfonso Andria, presidente della Provincia di Salerno, affidò all’architetto Massimo Olivieri il difficile restauro.

Palazzo de Vargas ospita attualmente il Museo, la Fondazione Centro Studi Gian Battista Vico e la Biblioteca del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

Percorso di visita

Il Museo Vichiano si articola in sette ampie sale espositive, di cui tre sono dedicate a G.B. Vico.

Dal portone d’ingresso sormontato dallo stemma gentilizio, si accede alla prima sala che conserva libri di Benedetto Croce, quadri delstanze Settecento, un dipinto del 1767 raffigurante il primo marchese De Vargas, versi di G.B. Vico e una statua di Benedetto Croce donata al Museo dalla figlia Elena.

La seconda sala è la stanza in cui visse Vico durante i nove anni di permanenza a Vatolla quale precettore dei figli del marchese Rocca. Conserva epitalami, un ritratto di Geronimo Rocca dipinto dal Solimena, tre quadri di scuola napoletana del Settecento e un dipinto raffigurante G.B. Vico.

La terza sala, la Biblioteca del Centro Studi, conserva una ricca collezione di testi di diritto e di filosofia scritti da Vico e i libri provenienti da donazioni quali il fondo Siliquini (poesia e prosa), il fondo Cipriani, il fondo Angrisani e il fondo Benincasa, costituito da 518 volumi. Qui è conservata un’edizione dell’opera completa di Voltaire del XVIII secolo.

La Sala dei Convegni, arredata con divani del Settecento impiallacciati in radica di noce, conserva lo stemma di famiglia dei Vargas. Qui si celebra, ogni anno, la cerimonia di assegnazione del prestigioso premio letterario Gian Battista Vico.

Nella quinta sala, che custodisce un vecchio altare di famiglia, è possibile ammirare un’importante mostra di libri e stampe d’arte (opere di Palladino, Tatafiore, Sommella, Avena ed altri artisti contemporanei).

La sesta sala è attrezzata con due computer collegati in rete. Alle pareti, alcune riproduzioni fotografiche relative alla famiglia Vargas, carte geografiche e incisioni che vanno dal XVI al XIX secolo.

La sala successiva ospita la Biblioteca del Parco Nazionale del Cilento, caratterizzata da alte librerie colme di testi; su un tavolo circolare, un piano in vetro porta il disegno della costa cilentana e l’ubicazione di Vatolla, tra Velia e Paestum, con la scritta “Hic sum”.

L’ultima sala raccoglie mobili e arredi d’epoca: due armadi di fine Settecento, un divano letto, un cassettone in noce di fine Settecento, quattro candelabri di ottone e alcune incisioni raffiguranti Paestum.

 

Condividi questo articolo:

Prossimi eventi

0razio Lembo . 22 Novembre 2012
In occasione del Natale 2012 torna puntuale "Mercatoinfesta", Mostra Mercato di artigianato e di sap...
0razio Lembo . 22 Novembre 2012
La Sagra del Fagiolo fa emergere dal passato le antiche taverne e con esse i personaggi caratteristi...
0razio Lembo . 22 Novembre 2012
Lungo le vie del suggestivo centro storico di Perito, un unico e intenso profumo di pietanze tipiche...
0razio Lembo . 11 Giugno 2012
La Transmarathon è una corsa estrema a tappe sui sentieri e sulle strade del Parco Nazionale del ...
0razio Lembo . 11 Giugno 2012
Durante la seconda guerra mondiale, tra il 28 ed il 29 marzo 1941 nelle acque a sud del Peloponneso,...